Immagini da una premiazione – I

Trascorsi i febbrili momenti della preparazione e dell’esecuzione della cerimonia di premiazione della ventunesima edizione del premio letterario nazionale Tre Ville ci rimangono le foto della giornata trascorsa insieme.

Un grazie sentito ai soci del Circolo fotografico “il Caravaggio” che con la loro bravura ci hanno fornito le immagini che ora condividiamo con tutti coloro che visiteranno il nostro sito.

Per prima cosa una foto d’insieme

Poi un grazie ai giovani musicisti del professor Filiberto Guerra, allievi ed ex-allievi dell’Istituto Grossi

e poi un grazie alle principali istituzioni cittadine sempre vicine alla nostra associazione (nota: le foto non sono brillantissime perché i nostri ospiti hanno pervicacemente deciso di restare nella penombra della platea del Filodrammatici!)

continua …

L’associazione Clementina Borghi segnala la mostra di fotografia e pittura dei circoli “Il Caravaggio”

L’associazione Clementina Borghi, nell’ambito delle attività “Spazio di collaborazione”, segnala … e consiglia la mostra

MOSTRA di FOTOGRAFIA e PITTURA
che ha come tema “La luce”

La mostra sarà aperta dal 21 al 29 settembre. I dettagli sono riportati nella locandina allegata

La premiazione del “Tre Ville”

Il periodo di vacanza si è concluso e siamo entrati in dirittura d’arrivo per le attività della ventunesima edizione del concorso letterario nazionale Tre Ville.

Sabato 14 settembre alle ore 10,30 nella bella sede del Teatro Filodrammatici di Treviglio incontreremo, infatti, gli autori premiati, quelli segnalati e tutti gli amici e sostenitori del nostro concorso che da anni ci accompagnano in questa occasione di festa.

Oltre CENTOQUARANTA OPERE di NOVANTA AUTORI provenienti da tutta Italia hanno richiesto alla giuria del concorso un impegnativo lavoro di valutazione su opere di ottima qualità letteraria complessiva con punte di notevole valore nel caso dei premiati.

Vi attendiamo quindi alla cerimonia di premiazione per una mattinata di festa che conclude le attività del concorso che da oltre venti anni tiene alto in tutta Italia l nome della città di Treviglio

Segnate la data e l’ora nella vostra agenda cartacea o elettronica che sia!

Antonio Scurati vincitore della LXXIII edizione del Premio Strega

L’Associazione culturale Clementina Borghi vuole complimentarsi con Antonio Scurati proclamato vincitore della settantatreesima edizione del Premio Strega.

In questa occasione importantissima per lo scrittore non possiamo fare a meno di andare con il ricordo alla sera del nove maggio del 2012 quando Scurati presenziò, a Treviglio per la prima volta, all’evento organizzato dalla nostra associazione.

Per quanto all’epoca fosse già vincitore di un Campiello lasciateci dire che già nel 2012 … avevamo visto bene!

Ancora auguri e ad maiora … che dopo il Campiello e lo Strega non può che essere il Nobel!

Storie di adozione, ne ha parlato a Treviglio Anna Genni Miliotti

Storie di adozione: un argomento da maneggiare con cura. Era questo il tema dell’incontro organizzato dall’Associazione culturale Clementina Borghi e dal Club Soroptimist di Treviglio e della bassa bergamasca e svoltosi nell’accogliente cornice della libreria Ubik in via Fratelli Galliari. L’argomento, complesso, delicato e pieno di implicazioni emotive, è stato trattato da Anna Genni Miliotti con professionalità, garbo e simpatia.

L’adozione, un argomento che pervade la vita dell’autrice che dedica ad esso risorse e attitudini personali passando dall’approccio professionale di consulente sugli aspetti giuridico-organizzativi ai momenti emozionali nel corso dei quali guida scolaresche, maestri e genitori verso l’esplorazione dei significati più intimi dell’istituto dell’adozione.

Ma l’impegno di Anna Genni Miliotti non si ferma solo alle problematiche dell’adozione e tocca tanti altri aspetti della vita dei minori e dei loro genitori come dimostrano i libri scritti sugli impatti di una separazione dei coniugi, sui problemi dell’espressione di affettività da parte di persone disabili, sugli esiti di un’esperienza traumatica come il terremoto di L’Aquila o di Norcia per finire alle rivendicazioni di Giovanna, sorella di Babbo Natale che lavora all’ombra del più famoso fratello.

Per concludere: un’occasione veramente interessante per conoscere e iniziare ad interessarsi di temi complessi e pieni di implicazioni emotive anche se non personalmente coinvolti in un processo di adozione.