Un piccolo articolo per un grande “grazie”

Una foto, tra le tante che ci hanno regalato gli amici del circolo fotografico “Il Caravaggio”, che ci consente di accomunare in una sola immagine i rappresentanti delle due istituzioni trevigliesi che più sono state vicine alla nostra associazione per la ventunesima edizione del Tre Ville: il Comune e la Banca di Credito Cooperativo.

La premiazione del “Tre Ville”

Il periodo di vacanza si è concluso e siamo entrati in dirittura d’arrivo per le attività della ventunesima edizione del concorso letterario nazionale Tre Ville.

Sabato 14 settembre alle ore 10,30 nella bella sede del Teatro Filodrammatici di Treviglio incontreremo, infatti, gli autori premiati, quelli segnalati e tutti gli amici e sostenitori del nostro concorso che da anni ci accompagnano in questa occasione di festa.

Oltre CENTOQUARANTA OPERE di NOVANTA AUTORI provenienti da tutta Italia hanno richiesto alla giuria del concorso un impegnativo lavoro di valutazione su opere di ottima qualità letteraria complessiva con punte di notevole valore nel caso dei premiati.

Vi attendiamo quindi alla cerimonia di premiazione per una mattinata di festa che conclude le attività del concorso che da oltre venti anni tiene alto in tutta Italia l nome della città di Treviglio

Segnate la data e l’ora nella vostra agenda cartacea o elettronica che sia!

PROCLAMATI I VINCITORI DELLA VENTUNESIMA EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE TRE VILLE

Treviglio 24 giugno 2019

La giuria della XXI edizione del concorso letterario nazionale “Tre Ville” ha concluso il lavoro di valutazione delle opere partecipanti.

Il concorso che tiene alto in tutta l’Italia da oltre venti anni il nome della città di Treviglio è considerato uno dei più ambìti a livello nazionale come dimostrato anche dalla provenienza dei partecipanti.

L’appuntamento per la cerimonia di premiazione è fissato per sabato 14 settembre 2019.

Ecco, quindi, la lista dei vincitori e dei concorrenti che meritano una menzione di valore per l’edizione 2019.

POESIA

1° premio RAFFAELLO CORTI con l’opera RICERCHE MNEMONICHE

2° premio ex aequo CARMELO CONSOLI con l’opera LE LUCCIOLE e VALERIA GROPPELLI con l’opera DENTRO UN COCCIO

Segnalati

RODOLFO VETTORELLO  con l’opera       UN PICCOLO FUOCO NEGLI OCCHI

AURORA CANTINI           con le opere       UN PALLONCINO ROSSO e LUNA DI GRANO

ORNELLA OLFI    con l’opera         E ANCORA TORNI

RACCONTO

1° premio     MARINA SCRIVANI      con l’opera       UNA COSA ALLA VOLTA

2° premio     DEBORA DI PIETRA   con l’opera         LE RAGIONI DELL’ALTRA

3° premio     PIERANGELO COLOMBO   con l’opera LASCIAMI SENZA FIATO

Segnalati

IVANA SACCENTI             con l’opera         NESSUNO E’ MAI TORNATO

GIUSEPPE BORASI           con l’opera         UNA NUOVA PAROLA

PAOLO MENEGHINI        con l’opera         UOMO A MANOVELLA

FRANCA PARAZZOLI        con l’opera         SERENA

ROBERTO PALLOCCA      con l’opera         PUNTO DI VISTA

AUTORI JUNIOR

POESIA

1° premio      MATTEO ANGELO LAURIA   con l’opera       NOTTE D’INVERNO

RACCONTO

1° premio     AURORA VANNUCCI             con l’opera         LE TRE S

****

PREMIO SPECIALE DELL’ASSOCIAZIONE SOROPTIMIST DI TREVIGLIO E PIANURA BERGAMASCA

per l’opera che meglio valorizzi il ruolo della donna nella famiglia, nel lavoro nella società e negli affetti

   GABRIELLA PIRAZZINI     con l’opera         POLPETTA

Segnalati

PIER ANGELO COLOMBO              con l’opera         GLI STIVALI DI KAY

RODOLFO VETTORELLO con l’opera         LE CARAMELLE DI SHAMIRA

A conclusione di questa faticosa fase di valutazione un grande ringraziamento va ai giurati che hanno dovuto valutare oltre CENTOQUARANTA OPERE di NOVANTA AUTORI provenienti da tutta Italia.

In questa edizione del concorso abbiamo avuto, almeno nella parte preponderante delle opere, una notevole qualità di esecuzione che ha portato a valutazioni molto vicine tra un concorrente e l’altro, evenienza che ha caricato di maggiore responsabilità il lavoro dei giurati nel proclamare vincitori e menzionati.

Fa sempre piacere, poi, segnalare l’interessante partecipazione dei concorrenti Junior che in numero di quasi trenta hanno inviato le loro opere.

Infine un ringraziamento particolare va ai professori e ai dirigenti scolastici degli istituti Battisti-Grossi di Treviglio che hanno autorizzato e coordinato il lavoro dei loro giovanissimi allievi.

Il Presidente dell’associazione Clementina Borghi

Maria Palchetti Mazza

Storie di adozione, ne ha parlato a Treviglio Anna Genni Miliotti

Storie di adozione: un argomento da maneggiare con cura. Era questo il tema dell’incontro organizzato dall’Associazione culturale Clementina Borghi e dal Club Soroptimist di Treviglio e della bassa bergamasca e svoltosi nell’accogliente cornice della libreria Ubik in via Fratelli Galliari. L’argomento, complesso, delicato e pieno di implicazioni emotive, è stato trattato da Anna Genni Miliotti con professionalità, garbo e simpatia.

L’adozione, un argomento che pervade la vita dell’autrice che dedica ad esso risorse e attitudini personali passando dall’approccio professionale di consulente sugli aspetti giuridico-organizzativi ai momenti emozionali nel corso dei quali guida scolaresche, maestri e genitori verso l’esplorazione dei significati più intimi dell’istituto dell’adozione.

Ma l’impegno di Anna Genni Miliotti non si ferma solo alle problematiche dell’adozione e tocca tanti altri aspetti della vita dei minori e dei loro genitori come dimostrano i libri scritti sugli impatti di una separazione dei coniugi, sui problemi dell’espressione di affettività da parte di persone disabili, sugli esiti di un’esperienza traumatica come il terremoto di L’Aquila o di Norcia per finire alle rivendicazioni di Giovanna, sorella di Babbo Natale che lavora all’ombra del più famoso fratello.

Per concludere: un’occasione veramente interessante per conoscere e iniziare ad interessarsi di temi complessi e pieni di implicazioni emotive anche se non personalmente coinvolti in un processo di adozione.

XXI Tre Ville parte la fase di valutazione da parte della giuria

La macchina organizzativa del premio letterario nazionale Tre Ville, vero vanto per la nostra città in campo letterario, ha concluso la fase impegnativa di ricezione e validazione delle opere e dell’invio ai giurati.

È partita, quindi, la fase di valutazione che, vista la notevole partecipazione (quasi cento concorrenti per più di centocinquanta opere) vedrà impegnata la nostra giuria in un intenso lavoro.

Ricordiamo che la cerimonia di premiazione della XXI edizione è prevista per la metà del mese di settembre.

Quest’anno, infatti abbiamo deciso di evitare l’affollamento pre-feriale del mese di maggio che spesso ha reso difficoltosa la partecipazione di premiati e segnalati.

Continuate a seguirci sul nostro sito (www.clementinaborghi.it) su Facebook e su Twitter e sarete sempre aggiornati sulle varie fasi del nostro concorso.

Pinuccia D’Agostino premiata al Concorso internazionale di poesia “Il Sublime”

È con immenso piacere che nella mia veste di presidente dell’Associazione culturale Clementina Borghi comunico la notizia del prestigioso riconoscimento ottenuto dalla nostra socia Pinuccia D’Agostino al Concorso Internazionale di Poesia “Il Sublime”, Golfo dei Poeti.

Pinuccia con la poesia “Il mio infinito” ha, infatti, vinto il Premio della critica nell’ambito del Premio di Poesia “Ossi di Seppia” di Taggia  e Arthena di Lerici.

La nostra socia è stata prescelta tra ben 426 partecipanti e la poesia farà parte di un’antologia poetica che raccoglie i testi “Speciali” di questo premio.

Chi conosce le molteplici sfaccettature della personalità di Pinuccia D’Agostino non si meraviglierà di trovare accanto al rigore della docente e alla profondità della persona che si impegna nel sociale un’opera che realizza a pieno la poetica dell’autrice e cioè “riuscire a tradurre in ritmi e parole le sensazioni più profonde dell’animo.”

Il bando del premio richiedeva proprio l’espressione di questo smarrimento su cui si fonda tutta la ricerca poetica da Leopardi in poi e, a quanto sembra, la giuria ha giudicato che “Il mio infinito” realizzasse a pieno quanto richiesto dallo spirito del concorso.

Adesso è proprio giunto il momento di leggere la poesia premiata:

Il mio infinito

L’ultimo bagliore della sera
bacia i colori del mondo
e accarezza il tramonto.

Incauta l’ala di un gabbiano
spezza l’armonia del cielo
e dell’orizzonte taglia il velo,
là dove vanno a finire i pensieri
giungono i ricordi più neri
e il silenzio copre i miei occhi.

Il dondolio di una barca lontana
culla le note del cuore
con vacue parole d’amore.

Giunge la notte cosparsa di stelle
il silenzio mi avvolge, sinfonia di ricordi.

È questo solo un tramonto
tra i mille che verranno.

Domani un nuovo giorno
ci condurrà all’usato tramestio
ma vivi resteranno
per una nuova notte i segreti pensieri.

La presidente
Maria Palchetti Mazza

Miriam D’Ambrosio presenta il suo nuovo libro

La nostra “cara amica” e scrittrice Miriam D’Ambrosio ha concluso la sua più recente fatica letteraria e ne presenterà il frutto pregiato sabato 13 ottobre alle 16,30 presso l’auditorium della biblioteca comunale.

Nell’ambito della rassegna culturale “In … chiostro” il pubblico potrà quindi ascoltare ed interagire con l’autrice per conoscere il nuovo “L’uomo di plastica” ed. Epika.

L’incontro sarà moderato da Daniela Tovo.

L’associazione culturale Clementina Borghi è lieta di aver collaborato con altre forze ed enti culturali della città alla realizzazione di questo evento.